Home

STORIA DELLA PRO LOCO DRAPIA

La Pro Loco di Drapia nasce finalmente nel 2010, su iniziativa di un gruppo di giovani spinti dalla passione e volontà di creare un’associazione rappresentativa di tutto il territorio comunale che consta di ben 4 frazioni (Brattirò, Caria, Gasponi, Drapia e anche la località Sant’Angelo).

L’attuale presidente è l’Avv. Antonio Furchì in quale, con l’aiuto dei soci, sta continuamente portando avanti un’opera di valorizzazione e promozione del territorio sia all’interno dell’ambito comunale sia in quello provinciale e regionale grazie all’adesione all’UNPLI Calabria.

Lo scopo delle Pro Loco è quello di valorizzare e promuovere il territorio, facendo comprendere alla popolazione drapiese le potenzialità e la grandezza della propria tradizione, storia e cultura. La Pro Loco organizza nel corso dell’anno varie manifestazioni a carattere culturale e vari eventi nelle singole frazioni (concerti in piazza, serate cinema all’aperto, mostre di artisti locali, eventi di musica classica, concerti di natale) che assieme alle sagre organizzate dai vai comitati contribuiscono in modo importante ad allietare la comunità e specie nel periodo estivo ad attrarre molti turisti.

Il Comune di Drapia si trova nell’entroterra collinare di Tropea a circa 260 metri s.l.m., nata nel periodo delle incursioni saracene dagli abitanti di Tropea che si rifugiarono in collina.

Consta poco più di 2000 abitanti suddivisi in 4 frazioni oltre la località Sant’Angelo.

Da vedere vi sono numerose chiese piene di storia, nel centro storico di Drapia la chiesa parrocchiale conserva delle testimonianze provenienti dall’antico monastero di San Sergio. Mentre a Caria vi è la chiesa della Trasfigurazione ed a Brattirò la chiesetta di Santi Cosma e Damiano. Ancora a Caria c’è il Castello Galluppi, dimora estiva del filosofo (attualmente in fase di restauro).

Nel territorio in prossimità di Torre Galli sono state scoperte numerose testimonianze del periodo greco, mentre nelle campagna vicino Caria si trovano i resti di molte tombe saracene ed esistono grotte eremitiche basiliane tra cui la Grotta di “Santu Liu”.

Particolare è lungo la fiumara Ruffa la presenza della Woodwardia Radicans, felce millenaria rinvenibile in poste altre zone nel mondo che qui cresce in un habitat incontaminato. Ancora, il territorio è pieno di molti sentieri in cui si trovano dei mulini.

La Pro Loco organizza vari eventi durante l’arco dell’anno e specie nel periodo estivo propone concerti di musica, spettacoli teatrali, eventi di musica classica, mostre di artisti e serate di cinema all’aperto e ciò al fine di attrarre numerosi turisti che ben sono disposti a venire in un territorio molto accogliente e dal clima collinare.

Tra gli eventi e le date certe da ricordare si menzionano a Caria il 14-15-16 Luglio la festa della Madonna del Carmelo ed il 6 agosto la sagra da “sujaca” (fagioli) prodotto tipico della frazione, mentre a Brattirò il 25-26 e 27 Settembre la festa dei Santi Medici Cosma e Damiano (la parrocchia custodisce un’autentica reliquia dei santi) ed la sagra del Vino il 10 Agosto (il paese è circondato da vitigni e sono nate delle cantine). Ancora a Drapia ogni anno si festeggia la festa dei migranti ad Agosto, l’immacolata l’8 Dicembre, mentre a Gasponi il 3 Novembre si festeggia S. Acindino.

torna all'inizio del contenuto